Post

Visualizzazione dei post da 2015

Capsuletto

La parola del mese di ottobre scelta dal Kotimaisten kielten keskus è unimuna che deriva da uni (sogno, sonno) e muna (uovo). Il neologismo corrisponde all'inglese "sleeping pod", una capsula insonorizzata in cui è possibile dormire o riposare per qualche ora. Alcuni esempi di capsule di questo tipo si trovano nell'areoporto di Helsinki.
Non ho ancora trovao un riferimento ad un traducente italiano di "sleeping pod". Uno di quelli più adatti a cui ho pensato è capsuletto, una parola macedonia composta da capsula e letto. In seconda battuta anche abitacoletto (abitacolo + letto)  non mi suona male. Altre proposte?

Non solo soliloqui

Quante forme di eloqui si trovano nei vocabolari di lingua italiana?
Eccone alcuni:
brevilòquiomagnilòquiomultilòquiosolilòquiosonnilòquiosprolòquiostoltiloquioturpilòquiovanilòquioventrilòquio A questi aggiungerei digilòquio ed egolòquio. Il primo potrebbe essere il modo di parlare, di esprimersi in rete e con/nei social media (o se si preferisce i media sociali). Gran parte dei digiloqui generano digitume. L' egolòquio potrebbe essere la versione egocentrica dell'eloquio e/o del digiloquio.
Ne conoscete o coniereste altri?

La bici fantasma

La parola finlandese scelta per il mese di agosto dal Kotimaisten Kielten Keskus (l'equivalente finlandese dell'Accademia della Crusca) è aavepyörä calco dell'inglese ghost bike.
Altri sinonimi finlandesi sono haamupyörä e kummituspyörä. Viene anche usato valkoinen pyörä sempre dall'inglese  white bike. Le bici fantasma sono installazioni commemorative situate nei luoghi teatro di incidenti stradali nei quali un ciclista ha perso la vita.
Sul sito Ghost Bikes sono segnalate le bici fantasma da tutto il mondo.

Analemma e tutulemma

Non conoscevo il significato di analemma, una curva geometrica a forma di otto che descrive la posizione del sole nei diversi giorni dell'anno.
Ne sono venuto a conoscenza leggendo l'articolo The World's First Tutulemma. Come risulta evidente dal titolo viene presentato anche il neologismo tutulemma, l'analemma di un eclisse. Il termine è stato coniato Tunç Tezel, un fotografo e astronomo amatoriale turco che nel 2006 ha ottenuto la prima fotografia dell'analemma di un eclisse di sole. Il neologismo è una parola macedonia derivato da tutulma (in turco eclisse) e analemma.

La giornata della lingua dei segni

Ricorre oggi in Finlandia la giornata nazionale della lingua dei segni (viittomakieli) usata come lingua principale di comunicazione circa 4000-5000 finlandesi tra cui il rapper finlandese Signmark. In rete è disponibile Suvi, un dizionario della lingua dei segni finlandese

Nel video il brano Fightingtratto dal suo ultimo album Silent Shout (2014).

Quasi un superpotere

Immagine

Come un pugno nell'occhio

Il titolo di questa segnalzione nasce da una curiosa espressione finlandese il cui significato è l'opposto di quello che ci si potrebbe aspettare. L'espressione "sopii kuin nyrkki silmään" alla lettera sarebbe "si adatta come un pugno nell'occhio" e significa che qualcosa si adatta perfettamente. In italiano si direbbe "calzare a pennello" oppure "calzare come un guanto" come nell'inglese "fit like a glove". In rete ho trovato anche la variante rara "sopii kuin nyrkki suutarin silmään" (si adatta come un pugno nell'occhio del calzolaio/ciabattino).
Non ho trovato riferimenti a una possibile origine della locuzione. Idee in proposito?